Loading

Santorini 2013 Giorno 3

Debutto della App di EF Englishtown per Android
Come indossare un paio di shorts con stampa pitonata

IMG_0078

Buon pomeriggio dolcezze!

So che sto andando un po’ a rilento col blog, dovete scusarmi, piano piano riprenderò il mio solito ritmo! 🙂

Oggi voglio raccontarvi cosa è successo durante il terzo giorno che abbiamo trascorso a Santorini. Tutto è cominciato in modo frenetico ed è stata una vera e propria avventura!

Quel giorno avevamo deciso di fare il giro della caldera con la barca, ci eravamo già informati a riguardo il giorno prima e sapevamo che l’ultima barca sarebbe partita alle 11.45, dunque massimo per le 10.45 dovevamo andare presso l’agenzia a prenotarci.

Giunti ovviamente sul filo del rasoio, abbiamo acquistato i biglietti e chiesto informazioni per sapere in che modo ed in quanto tempo raggiungere il Porto Antico, da cui saremmo dovuti partire. Dovete sapere però che pochissimi greci parlano l’inglese in modo decente e questo non era il caso della ragazza dell’agenzia che ci ha fornito le informazioni. A suo dire il porto distava appena 20 minuti a piedi da lì, percorrendo una strada completamente dritta, oppure avremmo potuto prendere la funivia che, sempre a suo dire, costava 40 euro a persona! A quel punto abbiamo pensato che una breve passeggiata non avrebbe potuto farci male… Beh, ci sbagliavamo!

Dopo aver camminato per 10 minuti lungo la strada che la ragazza ci aveva indicato, ci siamo resi conto che non potesse essere giusta, dunque abbiamo chiesto nuovamente indicazioni ed abbiamo scoperto che il vecchio porto si trovava da tutt’altra parte in un posto tutt’altro che comodo! Dovevamo percorre più di 1km di strada in discesa (praticamente in verticale), oltretutto occupata per quasi l’intero tragitto da muli che avrebbero potuto ucciderci all’istante con un solo calcio, data la vicinanza !!!! Devo dirvi che è stato uno dei percorsi più brutti della mia vita, sotto il sole cocente della Grecia, 45 minuti di camminata tra i muli ed i loro bisogni (no comment veramente) il tutto poi…indossando le Havaianas!!!!!!!!!

Dopo tale discesa infernale siamo giunti finalmente al porto, in ritardo, vedendo la nostra barca partire davanti ai nostri occhi! A quel punto, presi dallo sconforto, ci siamo diretti verso l’agenzia del porto che, molto gentilmente, ha chiamato il capitano della barca per farlo tornare indietro! Che vergogna…la barca è tornata indietro per noi! 😛

Saliti lì sopra, pensavamo che le avventure fossero finite…ma ci sbagliavamo di nuovo!!!

La prima tappa era l’isola che ospita il cratere del vulcano, Nea Kameni, un luogo deserto, ricoperto solo di basalto ed altre rocce nere. Noi eravamo partiti senza acqua, nè scarpe di ricambio ( stupidi -.- ). L’acqua fortunatamente siamo riusciti a rimediarla sulla barca, ma la scalata del vulcano l’abbiamo intrapresa con le infradito!! 🙂

Peripezie a parte, quell’isola è eccezionale. Sebbene sia deserta, il paesaggio che vi si incontra è davvero suggestivo ed è emozionante poter guardare dentro il cratere del vulcano! E’ impressionante anche scoprire che in prossimità della bocca, scavando anche solo 5 cm nella terreno, si sente il vapore bollente uscire dalle viscere del vulcano! Visitarlo mi ha davvero affascinato…unica pecca, la scalata sotto il sole! 😛

Dopo di ciò, siamo risaliti sulla barca per dirigerci verso gli Hot Springs, ovvero il punto situato tra Nea Kameni e Palea Kameni, in cui si può fare il bagno nelle acque termali, naturali, a 40 gradi!!! Siccome le imbarcazioni non possono attraccare in prossimità della terraferma in quel punto, abbiamo dovuto nuotare per 200 mt per poi raggiungere l’acqua bollente e marrone, causa fanghi benefici! E’ davvero impressionante come la temperatura del mare passi dai 15 ai 40 gradi nel giro di pochi metri!! 😀 Abbiamo trascorso solo una mezzora a bagno nelle acque termali e poi ci siamo recati a Thirassia, un’isola molto piccola, facente parte sempre dell’arcipelago di Santorini, veramente caratteristica!

Thirassia è una di quelle isole di pescatori che si vedono nei film, quasi incontaminata, tranne che per il porto e la piccolissima cittadina che di trova sulla cima, ma che non abbiamo visitato per evitare un’altra salita tra i somari! 😛

Lì abbiamo potuto fare il bagno in un’acqua meravigliosa, completamente trasparente e caratterizzata dal fondo sassoso, come piace a me! Dopo il pranzo con un’ottima pita, abbiamo lasciato quella meravigliosa isoletta e siamo tornati al porto antico…dove ci aspettava un’altra sorpresa!! 🙂

Infatti, giunti di nuovo a Santorini e terrorizzati ( io più che altro) dal dover fare il percorso tra i muli, abbiamo ceduto e siamo andati verso la stazione della funivia. Ed indovinate un po’?? Il prezzo non era 40 euro a persona..ma 4!!!!! Insomma, se la ragazza dell’agenzia ci avesse dato informazioni migliori ci saremmo potuti risparmiare quell’inizio di giornata catastrofico…ma va bene così, ce lo ricorderemo sempre ridendo! 😀

Tornati in albergo, sfiniti dalle 9 ore passate sotto al sole, ci siamo preparati ed abbiamo deciso di cenare di nuovo alla Simos Taverna, dove abbiamo gustato un buonissimo dentice alla griglia! 😛

Ragazzi, è stata una giornata iniziata male, ma davvero bellissima nel complesso perchè abbiamo potuto ammirare delle vere meraviglie naturali e ci siamo divertiti tanto!!! Se doveste andare a Santorini, vi consiglio assolutamente di prenotare questo giro!  Il prezzo poi è davvero irrisorio, pensate abbiamo speso 19 euro a testa per visitare tutte queste bellezze! Buono no?! 😉

Good afternoon sweeties!

I know that I’m going slow with the blog, you have to forgive me, I’ll work at my usual pace soon! 🙂

Today I want to tell you what has happened during the third day we’ve spent in Santorini. Everything has started in a frantic way and it has been a real adventure!

That day we’ve decided to make the caldera tour with the boat, we already got interested in it the day before and we knew that the last boat would have left at 11.45 a.m. , so we should have been at the agency at most at 10.45 a.m. in order to book the trip.

Obviously arrived walking on thin ice, we’ve bought the tickets and asked for info about how to get and in how much time to the Old Port, from which we would have left. But you have to know that only a few part of greek people do speak engllish quite well and that wasn’t the case of the girl who has provided us info in the agency. According to her the port was 20 minutes of straight walk away from there, otherwise we could have take the cable which, still according to her, was 40 euros per person! At that point, we’ve thought that a brief walk would have not been so bad…Well, we were wrong!

After having walked something like 10 minutes along the way the girl told us, we’ve realized that she was wrong, so we’ve asked for directions again and we’ve discovered that the Old Port was in another part of the island in a not-so-comfy place!  We had to walk for more than 1km on a descent road ( almost a vertical one), above all occupied almost for the all way down by donkeys that could have murdered us only with a kick , because they were extremely close!!!!  I have to say that it was one of the worst path I’ve ever walked in all my life, under the greek fiery sun, 45 minutes of walk among donkeys and their excrements (no comment actually )and then the whole thing…wearing Havaianas!!!!!!!

After that hellish climb down we’ve finally arrived to the port, seeing our boat leaving in front of us! At that point, dealing with our misery, we went to the port agency that, in a very kind way, has called the captain to make him return back! What a shame…the boat has come back for us! 😛

After having got in we’ve thought that the adventures were finished…But we were wrong again!!!!

The first stop-over was the island that hosts the volcano crater, Nea Kameni, a desert lie, only covered by basalt and other black rocks. We left without water nor shoes to be changed (stupid -.- ). Fortunately we’ve managed in finding the water but we have actually done the climb with the flip-flops!! 🙂

With the exception of those vicissitudes, that island is amazing. Even if it is a desert one, the landscape is so suggestive and it is exciting to look into the volcano crater! It is also impressing to discover that near the volcano mouth, digging even only 2 inches in the ground, you can feel the hot air spreading out from the inside of the volcano! Visiting it really impressed me…the only bad thing was the climb under the sun! 😛

After that, we’ve come back on the boat to go to the Hot Springs, that is the point between Nea Kameni and Palea Kameni, in which it is possible to have a bath in natural termal waters, at 40 degrees!!!! Since the boats couldn’t dock on the dry land there, we’ve had to swim for about 200 mt before reaching the hot and brown water, because of the healthy muds! It is really weird how the temperature of the water swifts from 15 to 40 degrees in few metres!! 😀 We’ve only spent half an our bathing in termal waters and then we’ve gone to Thirassia, a very small island, still belonging to the Santorini archipelago, so peculiar!

Thirassia is one of those fishers’ islands that we see in the movies, almost uncontaminated, with the exception of the port and the very small town on the top that we didn’t visited to avoid another climb with the donkeys! 😛

There we could had a bath in an amazing water, completely transparent and characterized by the stony depth, as I like it! After the lunch with a great pita, we left that stunning island and we’ve come back to the Old Port..where there was another surprise!! 🙂

Indeed, arrived in Santorini and terrified (I actually was) by the thought of having another walk among donkeys, we’ve given up and we have gone to the cable station. And guess what??!? The price per person was not 40 euros…but 4!!!! Well, if the girl of the agency would have provided us the right info, we could have avoided that catastrophical way of starting the day…but it’s fine, we will always remember it laughing! 😀

Come back to the hotel, dead after 9 hours under the sun, we got ready and we have decided to have dinner at Simos Taverna again, where we’ve tasted a very good grilled red snapper! 😛

Guys, it has been a day started in the wrong manner, but very beautiful because we could see real natural wonders and we actually have had a lot of fun!!! If you will ever go to Santorini, I strongly suggest to you to book this tour! The price though is very low, think that we spent 19 euros per person to visit all those beauties! Great, isn’t it?! 😉

IMG_0079

DSC00981

DSC00980

DSC00979

DSC00978

DSC00977

DSC00976

DSC00975

DSC00974

DSC00972

DSC00971

DSC00970

DSC00969

IMG_0110

IMG_0109

IMG_0107

IMG_0105

IMG_0104

IMG_0103

IMG_0102

IMG_0101

IMG_0100

IMG_0099

IMG_0098

IMG_0097

IMG_0095

IMG_0094

IMG_0093

IMG_0092

IMG_0091

IMG_0090

IMG_0089

IMG_0088

IMG_0087

IMG_0085

IMG_0084

IMG_0083

IMG_0082

IMG_0081


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Debutto della App di EF Englishtown per Android
Come indossare un paio di shorts con stampa pitonata

Articoli Correlati

Scatti in bianco e nero al Monkey Lab

Come indossare i pantaloni sportivi con un blazer Un look elegante per una soleggiata giornata autunnale Sentirsi bene con se stessi non è facile, purtroppo veniamo costantemente bombardati da stereotipi di bellezza e di successo che, il più delle volte, non corrispondono a realtà. Spesso ci sentiamo sfiduciati e demotivati,...

Leggi tutto

Paesi Bassi 2015: diario di viaggio

Gonna midi casual e stringate maschili MFW P/E 2016 Giorno 6 Olanda 2015… da dove cominciare? Beh, sicuramente dalle scuse per l’estremo ritardo nel condividere con voi il mio diario di viaggio. Ho avuto problemi con il computer, che mi ha abbandonato, portando con sé anche tutti i dati,...

Leggi tutto

Commenti ( 3 )

Lascia un commento