Loading

Gonna mini con bottoni: il trend che non tramonta mai

Il vestito a pois
Il vestito di popeline: come indossarlo in città

Quanto mi piace l’autunno a Roma! La luce si fa dorata durante tutto l’arco della giornata, la temperatura è mite e ti permette di indossare ancora capi estivi e lasciare le gambe scoperte, gli alberi si colorano di mille sfumature di giallo, rosso e marrone e la città è di nuovo in preda al caos post-estate.

Il look:

Siccome in genere parto sempre da un capo specifico per creare un outfit, questa volta ho iniziato da un trend molto in voga da svariate stagioni: la gonna mini con bottoni.
Sarà che sento vicine a me tutte quelle tendenze dall’allure un po’ vintage, sarà che amo scoprire le gambe finché il tempo lo permette, ma questa gonna in suede verde bottiglia dal sapore anni ’60 è uno dei miei capi preferiti ( infatti l’ho acquistata in altri due colori!) ed ho deciso di abbinarla ad una semplice maglietta con maniche a tre quarti, sandali in pelle con tacco medio ed una borsa a tracolla color cuoio che mi fa pensare al tipo di borse in pelle che indossava mia madre quando era giovane.
Insomma sono un po’ nostalgica di tempi in cui neanche ho vissuto, ma per i quali provo un interesse smisurato e a cui mi ritrovo sempre a pensare quando si tratta di pianificare i miei look.

Dove:

Per scattare queste foto, ci siamo spostati attraverso quello che viene definito il “quartiere del Rinascimento” e che include diversi rioni: Ponte, Parione e Regola. Pensate, in tempi antichi la parte a sud-ovest di Campo Marzio  era paludosa ed interessata da fenomeni di vulcanismo secondario e quindi utilizzata per i “navalia” ( gli arsenali), mentre la parte nord era parzialmente occupata dal Campo di Marte, destinato ad esercitazioni militari. Alle prime edificazioni del II e I secolo a.C. si affiancarono presto importanti complessi pubblici come lo stadio di Domiziano e l’Odeon e si cominciò a delineare anche la struttura viaria formata dalla Via Recta ( attualmente definita da  Via del Collegio di Capranica, Via delle Coppelle, Via di S.Agostino, Via dei Coronari e Vicolo del Curato), che si immetteva nel tratto della Via Flaminia entro le Mura Aureliane (attualmente Via del Corso) e da un tracciato che univa il ponte Elio, ora Sant’Angelo, al Pincio.  Nell’ansa in cui il corso del Tevere più si avvicina al Vaticano, si concentrò nel Medioevo il risultato della contrazione urbana che si verificò dal tardo Impero al Rinascimento, il quartiere infatti coincide con la porzione di Roma che risulta abitata ininterrottamente dell’antichità ad oggi. Un luogo denso di storia, abitazioni e leggende, pare infatti che nel XV secolo fosse la zona più densamente popolata e con più spazi costruiti rispetto ai terreni liberi della Roma all’interno delle mura Aureliane. Ciò accadde perché lungo le vie Papalis ( le moderne Via dei Banchi Nuovi, Via del Governo Vecchio, Via di San Pantaleo e Via di Torre Argentina) e le vie Peregrinorum ( attualmente Via dei Banchi Vecchi, Via del Pellegrino, Campo de’ Fiori e Via de’ Giubbonari) che ricalcavano gli originali tracciati romani, si andò a delineare una struttura urbana molto fitta, tra abitazioni e botteghe di artigiani.
La nostra sessione di shooting all’interno di questa zona è terminata  poi a Piazza di Ponte Sant’Angelo e sul ponte stesso dove al tramonto  la luce era molto intensa, un tipo di luce che a mio parere si trova solo a Roma poiché riflette  in maniera peculiare sul marmo della miriade di monumenti di cui la città è popolata.

T-SHIRT: H&M / SKIRT, BAG: Zara / SANDALS: Soho Store

Il vestito a pois
Il vestito di popeline: come indossarlo in città

Articoli Correlati

Verso l’autunno: un look di transizione al rientro dalle vacanze estive

Adoro questo periodo dell’anno. Tutti siamo tornati a lavoro, a scuola e ci focalizziamo su nuovi sogni e progetti, il caldo lentamente va scemando, la luce su Roma si fa più morbida e la città appare ancora più meravigliosa.

Leggi tutto

Come creare un look partendo dall’accessorio del momento: la borsa in vimini

Siamo già ad agosto, il caldo in città si è fatto davvero insopportabile e mi sento depredata di qualsiasi forza sia fisica che intellettuale. Al momento ho messo da parte anche le sessioni di shooting di nuovi look e fino ad ora non sono riuscita ad andare al mare...

Leggi tutto

Il vestito azzurro perfetto per l’estate

La vera estate è arrivata a tutti gli effetti e, sebbene io odi il caldo, non posso negare di essere positivamente influenzata da questo clima. Vorrei trascorrere le giornate all’aria aperta, facendo sport, passeggiando ed ammirando Roma in tutto il suo splendore sotto un cielo azzurrissimo.

Leggi tutto

Lascia un commento